Al via in classe e online la XIX edizione di Adotta uno scrittore, l’iniziativa di promozione della lettura sostenuta dall’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte.

L’edizione 2021 farà incontrare studenti e scrittori: coinvolgerà 37 autori chesaranno adottati da 19 scuole (8secondarie disecondo grado, 6 secondarie di primo grado, 5 primarie), 2 università e 13 scuole carcerarie di 8 regioni italiane. Oltre a Piemonte, Campania, Sicilia, Basilicata, Puglia, Calabria, Sardegna, il progetto approda per la prima volta nel Lazio, alla Casa Circondariale Raffaele Cinotti di Rebibbia Nuovo Complesso a Roma, nel quadro di un’iniziativa a cui partecipano studenti dei percorsi scolastici interni dell’IIS J. Von Neumann di Roma, detenuti universitari o bibliotecari, detenuti comuni.

Aumenta inoltre il numero delle scuole carcerarie coinvolte grazie al contributo dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte e Fondazione con il Sud: nel 2021 prendono parte al progetto le scuole carcerarie di Torino, Biella, Saluzzo (CN), Alessandria, Novara, Asti, Roma, Pozzuoli (NA), Locri (RC), Gela (CL), Turi (BA), Potenza, Salerno. Il lavoro negli istituti di reclusione si conferma intenso, costruttivo e apprezzato tanto dai docenti, quanto dagli autori. In diversi casi questi appuntamenti riescono a far incontrare studenti delle scuole e carcerati, creando momenti di condivisione veramente unici attorno alla lettura.

Gli scrittori che verranno adottati nel 2021: Abdullahi Ahmed; Gianumberto Accinelli; Federico Appel; Jonathan Bazzi; Giulia Caminito; Fabio Cantelli; Sabino Cassese; Giuseppe Catozzella; Andrea Colamedici; Diego De Silva; Olivier de Solminihac; Donatella Di Pietrantonio; Bernard Friot; Fumettibrutti; Maura Gancitano; Björn Larsson; Cathy La Torre; Antonella Lattanzi; Davide Longo; Alberto Lot; Francesco Kento Carlo; Michele Masneri; Davide Morosinotto; Rosella Postorino; Teresa Radice; Davide Reviati; Alessandro Robecchi; Simone Saccucci; Igiaba Scego; Francesca Serafini; Sualzo; Emanuele Trevi; Tiziana Triana; Stefano Turconi; Silvia Vecchini; Alice Urciuolo; Daniele Zito.

In 19 anni Adotta uno scrittore ha coinvolto oltre 12.000 studenti di 400 classi e, inoltre, 18 case di reclusionedue università e un ospedale. Gli autori adottati sono stati quasi 400. A ulteriore supporto del libro e della lettura, l’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte negli anni ha permesso l’ingresso gratuito al Salone a oltre 140.000 studenti e studentesse piemontesi.

In questo periodo di pandemia che sta causando grande smarrimento in tutti, il libro rimane una preziosa ‘bussola’, un collante per la comunità, una fucina di storie e di speranze – afferma il Presidente della Fondazione CRT e dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte Giovanni Quaglia –. Per questo l’Associazione delle fondazioni di origine bancaria del Piemonte, che da anni affianca il Salone del Libro nella promozione della lettura, continua a sostenere ‘Adotta uno scrittore’: un’iniziativa che, proprio a partire dai libri, stimola gli studenti, anche quelli che appartengono alle realtà più marginali, a immaginare il futuro e a interrogarsi sul mondo, dialogando con chi lo racconta”.

Nicola Lagioia, direttore del Salone Internazionale del Libro di Torino, aggiunge: “Adotta uno scrittore è uno dei progetti più importanti del Salone del Libro, per come riesce a far incontrare – nel corso dell’anno – studenti provenienti da scuole di tutta Italia con le personalità più importanti, originali e stimolanti della nostra scena culturale. In un’ottica laboratoriale (prendendosi dunque il tempo necessario) studenti e autori hanno modo così di confrontarsi, di discutere, di fare insieme un tratto di strada che risulta alla fine per tutti un’esperienza importante. Riuscire a portar avanti tutto questo durante la pandemia è un risultato non previsto, non scontato, e ci riempie d’orgoglio perché consente al Salone di rispondere alla sua più alta vocazione: la cura e la formazione delle nuove generazioni”.

Adotta uno scrittore online e per tutti

Già nel 2020 Adotta uno Scrittore ha aperto i suoi contenuti a docenti e studenti non coinvolti nel progetto grazie alla piattaforma digitale SalTo per la Scuola. Anche per questa nuova edizione dell’iniziativa, sulla piattaforma SalTo+ troveranno spazio alcune video-lezioni realizzate dagli autori adottati che saranno a disposizione di tutta la comunità scolastica del Salone. Il ciclo di lezioni si intitola Adotta una parola: ciascun autore sceglierà una parola, un modo per mostrare voci diverse, sguardi sul mondo e approcci degli scrittori di questa edizione. Ma anche per fornire a tutte le scuole materiali da affiancare alla didattica tradizionale. I primi video di Adotta una parola saranno pubblicati oggi, mercoledì 14 aprile, su Salto+ e vedranno protagonisti Alessandro Robecchi (a partire dalla parola ossessione), Bernard Friot (a partire dalla parola banalità) e Simone Saccucci (a partire dalla parola ostacolo). La lezione di Robecchi sarà trasmessa, sempre oggi 14 aprile, anche sulla pagina Facebook del Salone alle 18.30.

Inoltre, il racconto partecipato di autori e studenti coinvolti dal progetto avrà uno spazio dedicato: il Bookblog ospiterà le esperienze, i percorsi svolti in classe, immagini e pensieri durante e dopo gli appuntamenti. Verranno raccolti anche gli interventi degli studenti (e quando possibile dei detenuti), così che il racconto del progetto si faccia corale. Un’apertura ulteriore alla condivisione e al dialogo tra autori e lettori, nonché un passo avanti per raggiungere un pubblico più vasto grazie a contenuti di qualità fruibili liberamente.

Al centro di Adotta uno scrittore c’è sempre la lettura, tutto nasce e cresce attorno ai libri. Gli studenti partono dal libro dell’autore, per poi parlare di altri libri: quelli amati dai ragazzi e quelli amati dagli scrittori adottati. Fare entrare – fisicamente o virtualmente – gli autori nelle scuole e nelle carceri si è rivelato un ottimo modo per mostrare il lato vivo e dinamico dei libri, per farli diventare uno strumento di conoscenza utile a tutti. L’altro punto focale del progetto è il conoscersi: gli autori non vengono adottati da una scuola, ma da una classe, un gruppo più intimo, e ogni adozione comporta tre appuntamenti, a distanza di settimane l’uno dall’altro. Agli scrittori viene lasciata completa libertà d’azione e di decisione su come sfruttare il tempo a loro disposizione: ecco perché ogni adozione è diversa dall’altra. A ottobre, poi, durante il prossimo Salone del Libro, si terrà il consueto momento finale del progetto, insieme agli autori, agli studenti e ai docenti che prenderanno parte a questa edizione.

Adozioni nelle scuole degli istituti carcerari italiani

6 nuovi istituti. Adotta uno scrittore 2021 estende la sua programmazione a 6 nuovi istituti carcerari italiani. Per la prima volta, infatti, Adotta sbarca anche in Lazio, alla Casa Circondariale Raffaele Cinotti di Rebibbia Nuovo Complesso a Roma, nell’ambito del Corso di Bibliotecononia realizzato dal Cesp (presieduto da Anna Grazia Stammati) e dalla Cattedra di Biblioteconomia e Bibliografia dell’Università Roma Tre (prof.ssa Luisa Marquardt). Al corso partecipano studenti dei percorsi scolastici interni dell’IIS J. Von Neumann di Roma, detenuti universitari o bibliotecari, detenuti comuni; tutti insieme incontreranno Donatella Di Pietrantonio a partire da Borgo Sud (Einaudi). Scrittrice ma anche dentista, con L’Arminuta (Einaudi 2017, tradotto in più di 25 paesi) Donatella Di Pietrantonio ha vinto numerosi premi, tra i quali il Campiello; con Borgo Sud è candidata al Premio Strega 2021. Una prima volta per Adotta anche alla Casa Reclusione di Turi e CPIA 2 Bari – sede di Alberobello/Turi dove arriverà la scrittrice e sceneggiatrice Antonella Lattanzi con Questo giorno che incombe (Harper Collins Italia), altro candidato al Premio Strega 2021. Nata a Bari nel 1979, Lattanzi vive a Roma ed è autrice di diversi romanzi e sceneggiature, nonché autrice televisiva e collaboratrice di varie testate. Anche Diego De Silva sarà il primo autore adottato dalla Casa Circondariale di Salerno Antonio Caputo e IPSEOA Roberto Virtuoso di Salerno, dove incontrerà, in via del tutto inedita, un gruppo misto di studenti ristretti della sezione maschile e femminile insieme, a partire da I valori che contano (Einaudi). Altre new entry per Adotta 2021:alla Casa Circondariale di Gela e CPIA di Caltanissetta ed Enna arriverà lo scrittore Daniele Zito con Uno di noi, il suo ultimo libro edito da Miraggi; mentre alla Casa Circondariale di Biella, Liceo Artistico Giuseppe e Quintino Sella l’adozione sarà con Davide Reviati, autore di fumetti, pittore, illustratore, sceneggiatore e storyboard artist, in collaborazione con Coconino editore. Una collaborazione inedita anche con la Casa Circondariale di Locri e CPIA Stretto Tirreno-Ionio che ospiterà l’adozione di Kento, alias Francesco Carlo, rapper e scrittore di Reggio Calabria. Collaboratore del Fatto Quotidiano, collabora spesso presso istituti penali minorili, scuole e comunità di recupero dalle dipendenze, dove tiene una serie di laboratori di scrittura e poesia. Nel 2021 esce Barre, per minimum fax, con cui inizierà il suo percorso con gli studenti ristretti.

Negli istituti penali minoriliAdotta torna anche all’Istituto Penale Minorile Ferrante Aporti di Torino e al CPIA 3 di Torino, dove i ragazzi incontreranno Andrea Colamedici e Maura Gancitano. Filosofi e scrittori, sono gli ideatori di Tlon, scuola di filosofia, casa editrice, libreria-teatro e agenzia di eventi. Con Harper Collins Italia hanno pubblicato nel 2019 Liberati della brava bambina e nel 2021 Prendila con filosofia, da cui partirà il loro incontro coi ragazzi, il primo appuntamento è il programma il 7 maggio. All’Istituto Penale Minorile Emanuele Gianturco – CPIA di Potenza arriverà, poi, Abdullahi Ahmed, nato a Mogadiscio nel 1988 e arrivato in Italia nel 2008. Oggi è cittadino italiano e ideatore del Festival dell’Europa e del Mediterraneo a Ventotene, un racconto collettivo di pratiche vincenti per superare il razzismo e la discriminazione; per il Festival Ahmed è stato insignito del “Premio Altiero Spinelli” da parte della Commissione Europea. Con add editore ha pubblicato Lo sguardo avanti. La Somalia, l’Italia, la mia storia.

Collaborazione rinnovate. Per il 2021 Adotta uno scrittore conferma anche una serie di preziose collaborazioni con Istituti delle Case di Reclusione in tutta Italia. Alla Casa di Reclusione di Asti e CPIA 1 Asti Maestro Eugenio Guglielminetti arriverà Fabio Cantelli. Nato a Gorizia nel 1962, tra il 1992 e il 1995 è stato capo ufficio stampa di San Patrignano. Nel libro Sanpa, madre amorosa e crudele (Giunti) – pubblicato nel 1996 come La quiete sotto la pelle – Cantelli racconta la comunità fondata da Vincenzo Muccioli, soggetto di una recente serie di Netflix. Lo scrittore Jonathan Bazzi, poi,verrà adottato dalla Casa di Reclusione Rodolfo Morandi di Saluzzo e dall’Istituto Soleri-Bertoni: incontrerà infatti gli studenti ristretti del corso di Liceo Artistico e i reclusi che partecipano ai gruppi di lettura della Biblioteca del carcere. Bazzi è nato a Milano nel 1985, nel 2019 esordisce con Febbre (Fandango Libri), romanzo entrato nella sestina dei finalisti del Premio Strega 2020. Attualmente collabora con Sette del Corriere della Sera e col quotidiano Domani. All’Istituto Penitenziario Cantiello e Gaeta Casa di Reclusione San Michele di Alessandria – Reparto Collaboratori di Giustizia e all’Istituto Istruzione Superiore Saluzzo Plana di Alessandria arriverà Cathy La Torre che incontrerà insieme gli studenti reclusi e gli studenti delle superiori a partire da Nessuna causa è persa (Mondadori). Avvocata e attivista per i diritti umani, per metà sicula e per metà americana, nel 2008 ha fondato il Centro Europeo di Studi sulla Discriminazione. Consigliera comunale a Bologna dal 2011 al 2016, ha promosso la campagna contro l’odio online Odiare Ti Costa. Dirige lo Studio Legale Wildside – Human First che si occupa dei diritti non ancora riconosciuti. Sempre in Piemonte, Giuseppe Catozzella, autore di reportage e romanzi tradotti in tutto il mondo, tra cui Alveare (Rizzoli, 2011), Non dirmi che hai paura (Feltrinelli, 2014, vincitore del Premio Strega Giovani) e E tu splendi (Feltrinelli, 2018), sarà adottato dagli studenti – ristretti ed esterni insieme – della Casa Circondariale di Novara e CPIA 1 Novara-VCO, a partire da Italiana (Mondadori). Alla Sede carceraria del CPIA Napoli Provincia 1 nella Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli, infine,arriverà Tiziana Triana. Nata a Tivoli, vive e lavora a Roma, dove è direttrice editoriale di Fandango Libri. Le Città Perdute (Sonzogno) è il suo esordio nel romanzo, primo capitolo della trilogia Luna Nera, alla base della serie Netflix diretta da Francesca Comencini, Susanna Nicchiarelli e Paola Randi.

Oltre che col contributo dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte e Fondazione con il Sud, le adozioni presso le case di reclusione sono realizzate anche grazie alla collaborazione del Provveditorato Amministrazione Penitenziaria e al Cesp (Centro studi scuola pubblica – Rete nazionale delle scuole ristrette).

Adozioni universitarie

Igiaba Scego, adottata dall’Università degli Studi di Torino, è nata a Roma nel 1974. Collabora con Internazionale, nel 2011 ha vinto il Premio Mondello, tutti i suoi libri sono tradotti all’estero. Con gli studenti converserà a partire da La linea del colore (Bompiani), che è in corso di traduzione negli Stati Uniti, e da Future (Effequ), la raccolta di racconti da lei curata in cui undici autrici afroitaliane raccontano di futuro, generazioni e radici; il primo appuntamento è previsto per venerdì 30 aprile. All’Università del Piemonte Orientale arriverà poi Emanuele Trevi, noto scrittore romano, nonché collaboratore di testate come Corriere della Sera e Manifesto. Il primo incontro sarà il 30 maggio, Trevi porterà Due vite (Neri Pozza), il suo ultimo libro che gli è valso la candidatura al Premio Strega 2021 e che ripercorre le esistenze di Pia Pera e Rocco Carbone.

Scuole Secondarie di Secondo Grado

Per le scuole Secondarie di Secondo Grado Alice Urciuolo, scrittrice e sceneggiatrice, tra le autrici della serie di successo Skam Italia (Netflix, TIMvision e Cross Productions) sarà, con il suo primo romanzo Adorazione (66thand2nd) candidato al Premio Strega 2021, all’Istituto Superiore Norberto Bobbio di Carignano. Al Liceo Scientifico Gobetti di Torino arriverà il giornalista e scrittore Michele Masneri con Steve Jobs non abita più qui (Adelphi), una raccolta di reportage dalla California, dove è stato corrispondente de Il Foglio. Tra gli autori stranieri che quest’anno potranno collegarsi anche per Adotta uno scrittoreBjörn Larsson, docente di letteratura francese all’Università di Lund, filologo, traduttore, nonché uno degli autori svedesi più noti in Italia, sarà ospite dell’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri Galileo Galilei di Avigliana; il primo appuntamento è previsto per martedì 20 aprile. Josephine Yole Signorelli (in arte Fumettibrutti) che con testi e disegni diretti, duri e spiazzanti sta raccontando la realtà e i sogni spesso disillusi della sua generazione, è attesa con il suo Anestesia (Feltrinelli Comics) all’Istituto Albe Steiner di Torino. L’autrice adottata dall’Istituto Superiore Lagrangia di Vercelli è la scrittrice e sceneggiatrice per cinema e tv Francesca Serafini con il suo primo romanzo Tre madri (La Nave di Teseo). Sabino Cassese, professore alla “School of Government” della Luiss, giudice emerito della Corte Costituzionale, professore emerito della Scuola Normale Superiore di Pisa e scrittore di numerosi volumi e articoli in Italia e all’estero, sarà ospite dell’Istituto Superiore Cravetta-Marconi di Savigliano con Una volta il futuro era migliore. Lezioni per invertire la rotta (Solferino); il primo appuntamento è previsto per martedì 20 aprile. Adotta uno scrittore arriva quest’anno anche in due istituti superiori di Veneto e Sicilia: all’Istituto Tecnico commerciale Calamandrei di Crescentino (VC) arriverà lo scrittore, giornalista e autore televisivo Alessandro Robecchi, in libreria con Flora (Sellerio). Infine all’Istituto Giovanni Battista Impallomeni di Milazzo (ME) è atteso lo scrittore Davide Longo, con il suo ultimo Una rabbia semplice (Einaudi Stile Libero), terzo episodio della serie che ha come protagonisti Arcadipane e Bramard.

Scuole Secondarie di Primo Grado

Nelle Scuole di Secondarie di Primo Grado arriverà venerdì 16 aprile, alla Scuola Secondaria Vergano di Refrancore (AT), il pedagogista, assistente sociale e narratore Simone Saccucci con il suo La seconda avventura (EDT – Giralangolo). Gli adottati dell’Istituto Comprensivo di Vigone sono la scrittrice e poetessa Silvia Vecchini e l’illustratore Sualzo, autori de La zona rossa (Il Castoro); anche per loro il primo appuntamento sarà venerdì 16 aprile. Davide Morosinotto, giornalista, traduttore di videogiochi, scrittore di fantascienza e libri per ragazzi tra cui La più grande (Rizzoli), è atteso da mercoledì 12 maggio dall’Istituto Comprensivo di Govone (CN). Candidata al Premio Strega 2021 con L’acqua del lago non è mai dolce (Bompiani), Giulia Caminito, che lavora nel mondo dell’editoria ed è specializzata in narrativa italiana contemporanea e per ragazzi, sarà all’Istituto Comprensivo di Diano d’Alba (CN) con il suo Mitiche (La Nuova Frontiera), il prossimo appuntamento è per giovedì 29 aprile. I fumettisti e disegnatori Teresa Radice Stefano Turconi saranno ospiti della Scuola Media Statale Ranzoni di Verbania con Viola Giramondo (Bao Publishing), il loro primo romanzo grafico per giovani lettori di tutte le età. Al progetto partecipa anche una scuola media del Sud Italia: alla Scuola Secondaria Vittorio Alfieri + Conservatorio di Cagliari arriverà infatti Gianumberto Accinelli, entomologo e scrittore che trasmette la sua passione per la natura attraverso l’eco-narrazione, con il suo Mio nonno era una scimmia (Piemme).

Scuole Primarie

Le possibilità offerte dal digitale hanno permesso quest’anno di estendere la partecipazione ad autori stranieri, che potranno collegarsi con le scuole italiane. Ecco quindi perché il celebre autore francese Bernard Friot sarà adottato dall’Istituto Comprensivo Alighieri Kennedy di Torino. Friot è insegnante e scrittore, ha scritto oltre ottanta pubblicazioni per ragazzi e adolescenti, e tradotto in francese altrettanti titoli dal tedesco e dall’italiano. Con i bambini della classe IV partirà da Un anno di poesia (Lapis). Un altro autore francese, Olivier de Solminihac, sarà ospite virtuale dell’Istituto Comprensivo De Amicis – Manzoni di Alessandria, dove porterà il suo E domani? (Babalibri). Rosella Postorino – scrittrice (ha vinto il Premio Campiello 2018), traduttrice, editor di Einaudi Stile Libero – sarà adottata dall’Istituto Comprensivo Buttigliera Alta-Rosta di Buttigera Alta (TO), dove racconterà Tutti giù per aria, il suo libro per ragazzi uscito nel 2019 per Salani. A Cossano (BI) arriverà Alberto Lot – designer, illustratore e animatore – ospite dei bambini di prima dell’Istituto Comprensivo Cossato Ronco con Il grande debutto (minibombo); il primo appuntamento sarà lunedì 19 aprile. E ancora, al Galileo Ferraris di Asti arriverà Federico Appel, autore e illustratore, che condividerà con i bambini di seconda le storie raccontate in La mossa del coccodrillo e La grande rapina al treno (entrambi editi da Sinnos); il primo appuntamento sarà mercoledì 21 aprile.

Adotta uno Scrittore sul Bookblog

Adotta uno scrittore è un percorso che si sviluppa anche grazie alle parole degli stessi protagonisti – le scuole partecipanti e i vari autori – capaci di attraversare differenti media per cogliere le sfumature della contemporaneità e raccontarle. L’esperienza di quest’anno confluirà ancora una volta in un video racconto. Ai canali social e al Bookblog spetterà il compito di seguire gli incontri, offrendo informazioni sugli autori e sulle scuole, raccogliendo e diffondendo i testi realizzati dagli scrittori stessi e dagli studenti.

http://bookblog.salonelibro.it/